Gioco Educativo

Fin dalle origini l’uomo il gioco è sempre stato uno strumento di comunicazione edi insegnamento.

Il gioco didattico è la base dell’istruzione e delle forme di educazione infantile.

Il gioco

Il gioco è la più bella forma di condivisione. Il nostro sogno, forse un po’ utopistico, è quello dove il gioco sia la nuova forma di comunicazione globale: un mondo verde in cui ogni persona è libera di trovare il PROPRIO gioco.

Quindi se ami divertirti e credi che l’ombra di un albero sia un luogo bellissimo sotto cui raccontare una storia. Sei TU, la persona perfetta con cui vogliamo giocare.

Un bambino che gioca sa perfettamente quanto il suo giocare non sia solamente un  inutile perdita di tempo, ma sia una cosa molto seria. Diventando grandi la vita ci insegna a fare le cose che devono essere fatte, che i doveri sono importanti e che il tempo è prezioso. Così facendo ci dimentichiamo di giocarei , ci dimentichiamo di concedere del tempo al gioco.

Infatti ci dimentichiamo del nostro più importante strumento di conoscenza. Dimentichiamo quella volta che abbiamo provato a fare i pirati sulla panchina del parco,  quella volta che ci siamo sentiti al sicuro sotto una capanna fatta con un lenzuolo.

Il gioco è insegnamento e  i giochi educativi sono la base dello sviluppo infantile.

La didatttica del giocpo è necessariamente legata al luogo in cui si svolge, per questo è così essenziale che i luoghi di gioco sia studiati e realizzati nei modii migliori possibili. Il giocattolo in questa visone è lo strumento con cui il bambino si fa espploratore del modndo, la sua bacchetta magica con cuio comprendere la realtà.

Un mondo migliore è un gioco miglior. Un gioco migliore è un futuro migliore.

Il gioco è un elemento naturale preposto al sano sviluppo degli esseri viventi.
E’ un fattore positivo di aggregazione, relazione e comunicazione tra le persone, nonché fattore di espressione attiva.
Nel gioco ci si confronta, ci si diverte, si coopera e si compete, vivendo un’esperienza che ci fa crescere insieme agli altri.

 

Infatti si può considerare un rito magico il lancio del pallone verso il cielo, che corrisponderebbe alla ricerca di una comunicazione col divino.
Anche il gioco del “mondo” o “campana”, le danze e i girotondi sono percorsi iniziatici trascendenti dall’ inferno al paradiso.
Tutti questi riti, nel corso del tempo, sono diventati divertimenti di dominio profano.

Anche se i partecipanti al gioco devono sottomettersi a regole ben precise, dai giochi non è mai disgiunto il concetto di piacere.
Infatti il piacere gratifica i bambini, i giovani e anche coloro che per la “saggezza” dell’età, sono più restii a divertirsi: gli adulti e gli anziani.

Il gioco, oltre a dare piacere, riveste in ogni civiltà una precisa funzione di apprendistato.
Il cucciolo dell’uomo impara giocando a vivere e a gestire le azioni del quotidiano, anche se il gioco, per sua precisa definizione, non produce e non fa guadagnare, ma svolge un’importantissima funzione di formazione intellettuale, fisica e sociale.

finalità educative del gioco

motorio

Lo sviluppo delle capacità motorie durante il periodo dell’infanzia è una delle principali finalità del gioco.

Abbiamo pensato di aiutarti nella scelta del giocattolo che più si adatti al movimento del tuo bambino e alla sue capacità motorie.

Attraverso l’attività ludica e la curiosità il tuo bambino si sforza nel creare movimenti per giungere al proprio scopo.

Infatti il principio della curiosità è il primo principio di gioco per i bambini. Incuriosendo il tuo bambino avrai tutta la sua attenzione e la sua ammirazione.

Per questo i giocattoli della prima infanzia sono colorati in maniera stravagante e fantasiosa.

Essendo appunto colorato in maniera sgargiante il tuo bambino sarà attratto da quel gioco e tenterà di raggiungerlo e di giocare con esso.

Con questa semplice azione si sviluppano le prime capacità motorie dell’infante.

Utilizzando dei giocattoli specifici per le abilità motorie si svilupperà nel tuo bambino la cognizione del proprio movimento.

Infatti  giochi come la bicicletta sono l’emblema della motricità.
Le varie fasi che influiscono sulla dinamica di movimento di una bicicletta donano al bambino una completa visione della sequenzialità tra azione e movimento spaziale.

capacità cogntive

Nella fase della prima infanzia il gioco è una continua stimolazione delle capacità cognitive.

Abbiamo selezionato una  vasta gamma di giocatoli per lo sviluppo delle abilità sensoriali del tuo bambino.

Infatti i nostri giocattoli in legno sono perfetti per sviluppare tutti i sensi. I colori sgargianti rendono i giocattoli piacevoli alla vista, la morbidezza e le venature del legno sono perfette per le piccole mani dei bambini. Inoltre la naturalezza del legno lo rende sicuro ed ecologico. Non preoccuparti quindi, se il tuo bambino mette in bocca qualcuno dei nostri giocattoli, avrà mangiato solo un pezzettino di albero.

Il tuo bambino scopre il mondo circostante attraverso il gioco. Il giocattolo è lo strumento più sicuro con cui poter incrementare le capacità cognitive del tuo bambino.

Prova i sonagli colorati per i bambini più piccoli e scopri il divertimento dei suoni.

Oppure se ti vuoi dilettare in giochi di ragionamento scegli i nostri giochi di logica e i nostri coloratissimi puzzle.

Se vuoi scoprire le finalità educative dei giocattoli leggi i nostri articoli e scrivici cosa ne pensi.

capacità di apprendimento

La capacità di apprendimento del tuo bambino cresce in maniera esponenziale quando si stimola attraverso il gioco.

La grande sfida che il gioco pone quotidianamente consiste nella  possibilità di imparare divertendosi.

Per questo motivo abbiamo scelto per te un grandissimo numero di giochi e di strumenti con cui il tuo bambino potrà scoprire il mondo giocando.

capacità socio emotive

Le capacità socio-emotive del tuo bambino si sviluppano attraverso giochi di condivisione.

Relazionandosi tramite il gioco i bambini apprendono le dinamiche quotidiane e le strategie di relazione.

Quindi abbiamo sezionato per voi una vasta gamma di bellissimi giochi utili per aumentare le capacità socio-emotive dei bimbi.

Il gioco attuato con finalità sociali ed emotive porta il tuo bambino a dialogare, anche in maniera non verbale. Quindi il tuo bambino dovrà mettersi  in confronto con le altre persone che lo circondano.

Per questo motivo la crescita con questi giochi è considerata la più importante. Il tuo bambino dovrà confrontarsi trovando le migliori strategie per risolvere i problemi e le insidie del gioco.

Infatti il gioco che si instaura tra bambini coetanei è una fase essenziale dello sviluppo infantile.

Condividere il gioco e giocare insieme sono due bellissime caratteristiche dei nostri giochi socio-emotivi.

Prova con il teatrino delle marionette per incuriosire i bambini più piccoli oppure una sfida con giochi da tavolo per divertirti con amici grandi e piccini.

 

Il valore positivo del gioco

Per questi motivi il gioco è un fattore positivo a svariati livelli e per diverse figure della nostra società quali:

  •  i bambini, quale ambito privilegiato di crescita, espressione e socialità, nella speranza che sia da stimolo per un ritorno alla condivisione con i genitori e i coetanei e da sprone per la creatività del bambino;
  • le famiglie, come momento di condivisione, relazione e comunicazione;
  • i giovani, quale stimolo alla vitalità, all’inventiva e all’estro, in contrapposizione all’atteggiamento passivo e alienante derivante, per esempio, da un eccessivo utilizzo di cellulari, televisione e videogiochi;
  • gli anziani, quale opportunità di integrazione e stimolo a sentirsi ancora utili e ben voluti.

Oggi giorno, tutto questo può passare anche attraverso il recupero di giochi semplici, come i giochi di una volta dei nostri nonni. Preferibilmente da fare in libertà e negli spazi aperti, oppure costruendo da se i propri giocattoli, magari partendo da materiali di recupero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Add to cart